Lipofilling
254
page-template-default,page,page-id-254,bridge-core-2.0.6,ajax_fade,page_not_loaded,,vertical_menu_enabled,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-19.3,qode-theme-bridge,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-6.0.5,vc_responsive,elementor-default,elementor-kit-15762
 

Lipofilling

 

Il lipofilling è una tecnica chirurgica che consiste nel prelievo del proprio grasso da determinate aree corporee in cui è naturalmente presente in maggiori quantità (addome, fianchi, cosce) e il suo trasferimento, dopo adeguato trattamento, in regioni dove sia necessario un modesto riempimento volumetrico (mammelle, glutei, volto,..).

La tecnica del lipofilling è quindi indicata per piccole correzioni volumetriche, non sono indicati innesti di grandi quantità in quanto si rischia che le cellule adipose trasferite non vengano nutrite a sufficienza e vadano incontro a riassorbimento.

Attraverso una lipoaspirazione viene quindi prelevato del grasso, processato e concentrato, e viene poi iniettato ove necessario, con due scopi:

volume (dovuto allea presenza di cellule adipose)

rigenerazione (per via delle cellule staminali, contenute in grande quantità nel tessuto adiposo): le cellule staminali, una volta eseguito il Lipofilling, sono in grado di migliorare la qualità e la consistenza della pelle soprastante.

 

L’indicazione principale rimane il riempimento di aree localizzate come i deficit di volume in esiti di trauma o di interventi chirurgici.

Il Lipofilling è molto utilizzato per esempio nell’ambito delle cicatrici distrofiche o infossate, nella ricostruzione mammaria, negli esiti di radiodermite, oppure come filler volumetrico a livello del viso, ottenendo anche un ringiovanimento della cute.

Molto utile è nell’ambito ricostruttivo mammario (dopo tumore al seno): è utilizzato per l’integrazione e il complemento della ricostruzione mammaria con protesi, per la riduzione della contrattura capsulare, per il trattamento dei danni tissutali provocati da radioterapia, per l’integrazione di volumi mancanti in esiti di quadrantectomie e per la correzione di asimmetrie mammarie.

Si esegue in anestesia locale con eventuale sedazione in regime di day hospital.

 

 

 

Call Now Button
×